Pancetta di colonnata steccata



29,00 €
Tasse incluse

Per la "Pancetta steccata di Colonnata"  si utilizzano i maiali selezionati per i prosciutti Dop di Parma e San Daniele: carni scelte e mature, lavorate a mano, senza coloranti e conservanti, stagionate a temperatura ambiente. Una volta sezionate e rifilate, le pancette sono poste nelle conche di marmo di Colonnata con sale marino grosso naturale, pepe nero e/o bianco, spezie, aglio italiano e rosmarino nostrale. Dopo 20 giorni, si puliscono da sale e spezie, si cuciono a mano, vengono "steccate" (strette tra due “assette” di legno), si appendono per 30 giorni e si continua a stagionare per altri due mesi all'aria delle Alpi Apuane e in cantina.

Prodotto disponibile in 7 giorni dall’acquisto

Qtà

 

Pagamenti sicuri e garantiti

 

Corrieri veloci e affidabili

 

Prodotti garantiti

Peso: 1 kg

Ingredienti: Pancetta di suino pesante italiano, nato, allevato e macellato in Italia , sale marino naturale, pepe, aglio e rosmarino freschi, spezie.

Allergeni:  non sono presenti allergeni

Additivi: non sono presenti additivi

Valori nutrizionali per 100 gr.: Energia kJ 1916,27, kcal 458; Grassi g. 45 di cui acidi grassi saturi g. 15; Carboidrati g. 0 di cui zuccheri g. 0; Proteine 3,5 g; Sale g. 0,833 g

Modo d’impiego: qualsiasi uso

Modo di conservazione: da +4 a +8° C

Ragione sociale produttore: Lardo di Colonnata S.r.l.

GIA003

Riferimenti Specifici

Nuovo prodotto

Recensione

Nessuna opinione al momento

Scrivi la tua opinione

Pancetta di colonnata steccata

Per la "Pancetta steccata di Colonnata"  si utilizzano i maiali selezionati per i prosciutti Dop di Parma e San Daniele: carni scelte e mature, lavorate a mano, senza coloranti e conservanti, stagionate a temperatura ambiente. Una volta sezionate e rifilate, le pancette sono poste nelle conche di marmo di Colonnata con sale marino grosso naturale, pepe nero e/o bianco, spezie, aglio italiano e rosmarino nostrale. Dopo 20 giorni, si puliscono da sale e spezie, si cuciono a mano, vengono "steccate" (strette tra due “assette” di legno), si appendono per 30 giorni e si continua a stagionare per altri due mesi all'aria delle Alpi Apuane e in cantina.

Scrivi la tua opinione